popolare:

Il deprezzamento del bolivar affonda il salario minimo del Venezuela a due dollari

Il deprezzamento della valuta venezuelana nei confronti di altre valute ha affondato il salario minimo del paese (177.507 bolivares) -percepito dalla maggioranza dei lavoratori e di tutti i pensionati- a solo due dollari al mese, in base al tasso di cambio che il portale Today Dollar mostra oggi.

Bogotà, 28 novembre (EFE) .- Il deprezzamento della valuta venezuelana rispetto alle altre valute ha affondato il salario minimo del paese (177.507 bolivar) - percepito dalla maggioranza dei lavoratori e tutti i pensionati soli due dollari al mese, a seconda del tasso di cambio oggi cedendo portale DolarToday.

Il sito DolarToday, che calcola il valore del dollaro nei confronti al bolivar al di fuori dei tassi ufficiali stabiliti dalla Banca Centrale del Venezuela (BCV), indica che un dollaro viene acquistato oggi nel mercato non ufficiale per 88.235 bolivar e un euro per 105.000 bolívares.

Sebbene il governo di Nicolás Maduro abbia vietato l'accesso a questo portale nel paese, la maggior parte dei venezuelani consulta spesso l'account Twitter del pagina per rivedere il differenziale di cambio che nelle ultime settimane è cambiato diverse volte al giorno, quasi sempre a scapito del bolivar.

Il tasso parallelo di martedì è equivalente 50% del salario minimo del paese, ma supera più di 8.000 volte il valore del tasso di cambio ufficiale più basso (10 bolivar) e almeno 25 volte il tasso di riferimento del sistema di aste (3345 bolivar), che Chavismo ha implementato quest'anno ma che è cessato diverse settimane fa.

Il governo, che ha il monopolio della vendita di valuta straniera dal 2003, durante il Gli ultimi mesi hanno notevolmente ridotto l'allocazione delle valute estere a causa dell'approfondimento della crisi economica e della caduta dei prezzi del petrolio, la sua principale fonte di finanziamento.

Maduro ha assicurato che la cosiddetta rivoluzione bolivariana affronta una "guerra economica" e più recentemente una "guerra dei prezzi", in costante aumento nel mercati formali e itineranti, in particolare questo mese in cui l'economia è entrata in una spirale iperinflazionata.

Il Parlamento venezuelano, della stragrande maggioranza dell'opposizione, ha riferito la prima settimana di novembre che l'inflazione accumulata fino a ottobre di quest'anno si è attestata all'825,7%, un indice offerto dalla Camera in assenza di dati dalla Banca centrale del Venezuela (BCV).

In risposta a questa "guerra", Chavismo ha rafforzato i controlli sui mercati popolari e l'Assemblea costituente nazionale plenipotenziaria, conformata solo da Funzionari, ha approvato una legge dei prezzi concordati per cercare di armonizzare il rapporto tra governo e distributori.

Nel frattempo, Maduro ha annunciato il primo giorno del mese il incorporazione della banconota da 100.000 bolivars che ha iniziato a circolare il giorno successivo quando il dollaro era scambiato a circa 43.000 bolivares nel mercato parallelo, che governa la maggior parte attività commerciali dovute alla siccità nelle valute assegnate dallo Stato.

L'euro - che per l'inizio del mese costava circa 50.000 bolivares - impiegò 26 giorni per raggiungere i potenti Banconota venezuelana, da ieri è quotata sopra centomila bolivar.

Il deputato dell'opposizione José Guerra, presidente della Commissione finanze del Parlamento, ha dichiarato che l'entità emittente ha aumentato la base monetaria quest'anno oltre il 1.000%, rispetto al 2016.

Ha assicurato che questo "denaro dal nulla" è stato creato dalla Banca Centrale per "finanziare il deficit del Il governo e la bancarotta (statale Petroleos de Venezuela) PDVSA "e hanno denunciato che queste pratiche stanno" aumentando "il deprezzamento del bolivar e dell'iperinflazione nella nazione petrolio.

Secondo le stime rilasciate oggi dalla Camera, l'inflazione chiuderà l'anno sopra il 2.000%.

Tutto sommato, Maduro ha ordinato questo mese di rifinanziare e ristrutturare "tutto pagamenti esterni "del paese Tuttavia, alcune istituzioni finanziarie hanno dichiarato in sospensione dei pagamenti la cosiddetta rivoluzione bolivariana.

Il dollaro oggi è proibito in Venezuela ed estrae i suoi dati dal calcolo delle operazioni di cambio che vengono effettuate nella città colombiana di Cúcuta, al confine con il paese petrolifero.

commenti 0

?
Non ci sono commenti per questo articolo ancora!
EUR/USD

EURUSD=X

1.1747 -0,00 -0,24%
USD/CHF

CHF=X

0.9581 -0,00 -0,09%
GBP/USD

GBPUSD=X

1.3067 -0,02 -1,54%
USD/JPY

JPY=X

112.5670 +0,09 +0,08%
USD/CNH

CNH=X

6.8451 +0,01 +0,15%
USD/CAD

CAD=X

1.2912 +0,00 +0,06%
IBEX 35

^IBEX

9590.40 +6,70 +0,07%
IBEX MEDIUM..

INDC.MC

15377.30 -38,40 -0,25%
IBEX SMALL ..

INDS.MC

7490.80 +5,90 +0,08%
IBEX TOP DI..

INDD.MC

3047.90 +1,80 +0,06%
FTSE LATIBE..

INDB.MC

1249.20 +9,20 +0,74%
FTSE LATIBE..

INDL.MC

8444.10 +226,10 +2,75%
Abertis Inf..

ABE.MC

18.36 +0,00 +0,00%
Actividades..

ACS.MC

37.83 +1,03 +2,80%
Acerinox, S..

ACX.MC

12.24 -0,03 -0,24%
AENA, S.A.

AENA.MC

150.45 +4,75 +3,26%
Amadeus IT ..

AMS.MC

78.26 +0,46 +0,59%
Acciona, S...

ANA.MC

75.86 -0,12 -0,16%
Financial S..

XLF

28.74 -0,11 -0,39%
VanEck Vect..

GDX

18.78 -0,15 -0,79%
SPDR S&P 50..

SPY

291.99 -0,22 -0,07%
Vanguard FT..

VWO

41.80 +0,17 +0,41%
Direxion Da..

TZA

8.24 +0,12 +1,48%
Utilities S..

XLU

53.06 +0,22 +0,43%
I cookie ci aiutano i nostri servizi.
il ripristino della password