popolare:

I produttori di gas riuniti in Bolivia cercano formule per ottenere "prezzi equi"

I principali paesi fornitori di gas nel mondo, che detengono il 70% delle riserve energetiche, cercano nei meccanismi della Bolivia di ottenere "prezzi equi" e una minore incertezza sul suo reddito causato dalle fluttuazioni di petrolio nel mercato.

Santa Cruz (Bolivia), 23 novembre (EFE) .- I principali paesi fornitori di gas nel mondo, che detengono il 70% delle riserve energetiche, cercano nei meccanismi della Bolivia di raggiungere "prezzi equi" e ridurre l'incertezza sul loro reddito causato dalle fluttuazioni del petrolio nel mercato.

Ciò è stato espresso oggi dal ministro boliviano degli idrocarburi e serie di GECF (GECF), Luis Alberto Sánchez, per i quali a ridurre l'incertezza è il "mercato principale sfida" per il carburante pulito, secondo un comunicato diffuso dal suo ministero.

Il forum, che si tiene da martedì nella città di Santa Cruz (est), è frequentato da ministri o altri rappresentanti dei dodici paesi i membri e gli altri sette status di osservatori.

L'appuntamento è stato inizialmente pensato per essere incoronato mattina con un incontro presidenziale tra le nazioni partecipanti, ma è giunto solo al paese il presidente della Guinea Equatoriale, Teodoro Obiang, al potere dal 1979 e che il presidente Evo Morales ha decorato oggi a La Paz.

È possibile che domani si unirà all'incontro in presidente del Venezuela, Nicolás Maduro.

Sulla gli obiettivi della manifestazione, Sanchez ha detto dovrebbe essere accelerato studi per stabilire una metodologia che assicura che l'incertezza sui prezzi non è influenzato "in misura talmente grande da fattori esterni" e che se vi è un'influenza "si mantengono prezzi equi che continuano a contribuire alla stabilità e alla sicurezza energetica di un paese. "

" Per far fronte ai continui cambiamenti e sfide, gli accordi di cooperazione tra tutti gli attori dei paesi esportatori e consumatori devono essere rafforzati, con scopo di generare e garantire che tutte le parti coinvolte in qualche modo beneficiano ", ha detto Sánchez.

Nel caso boliviano, il calo dei prezzi del gas naturale esportato in Brasile e Argentina si è fortemente influenzata la sua economia.

Inoltre, come detto, i paesi produttori di gas dovrebbero stabilire "insieme, una metodologia adeguata per ottimizzare i costi associati con l'esplorazione e lo sfruttamento senza compromettere il recupero di gas naturale e massimizzare i benefici dello sfruttamento".

il funzionario ha alluso al fatto che paesi come la Bolivia hanno messo in dubbio che i costi operativi delle compagnie petrolifere rimangono elevati quando i prezzi del gas sono bassi, il che influenzerebbe il sviluppo dell'offerta, della produzione e del mercato.

I leader aziendali, tra cui il presidente Repsol, Antonio Brufau, hanno discusso le sfide dei prezzi il giorno precedente. di gas naturale, giungendo alla conclusione della stessa non sono più indicizzati ai costi del petrolio greggio, ma saranno misurati in uno scenario "gas contro gas", secondo le regioni geografiche.

Il gas di scisto o il gas non convenzionale o il gas naturale liquefatto (GNL), che viene scambiato in metaniere o autocisterne, rappresentano la concorrenza per il gas esportato dai gasdotti.

L'incontro intergovernativo in Bolivia rappresenta anche i paesi che controllano il 40% della produzione mondiale di gas naturale e il 60% degli esportatori di GNL.

Entre le autorità che sono oggi in riunioni riservate, senza accesso alla stampa, sono i ministri dell'Energia e dell'Industria della Russia, Alexánder Novak, di Petroleo de Venezuela, Eulogio del Pino; paesi membri del forum sono l'Algeria, Bolivia, Egitto, Guinea Equatoriale, Iran, Libia, Nigeria, Qatar, Russia, Trinidad e Tobago, Emirati Arabi Uniti e Venezuela.

Azerbaijan, Iraq, Kazakistan, Paesi Bassi, Norvegia, Oman e Perù hanno lo status di paesi osservatori.

EUR/USD

EURUSD=X

1.1747 -0,00 -0,24%
USD/CHF

CHF=X

0.9581 -0,00 -0,09%
GBP/USD

GBPUSD=X

1.3067 -0,02 -1,54%
USD/JPY

JPY=X

112.5670 +0,09 +0,08%
USD/CNH

CNH=X

6.8451 +0,01 +0,15%
USD/CAD

CAD=X

1.2912 +0,00 +0,06%
IBEX 35

^IBEX

9590.40 +6,70 +0,07%
IBEX MEDIUM..

INDC.MC

15377.30 -38,40 -0,25%
IBEX SMALL ..

INDS.MC

7490.80 +5,90 +0,08%
IBEX TOP DI..

INDD.MC

3047.90 +1,80 +0,06%
FTSE LATIBE..

INDB.MC

1249.20 +9,20 +0,74%
FTSE LATIBE..

INDL.MC

8444.10 +226,10 +2,75%
Abertis Inf..

ABE.MC

18.36 +0,00 +0,00%
Actividades..

ACS.MC

37.83 +1,03 +2,80%
Acerinox, S..

ACX.MC

12.24 -0,03 -0,24%
AENA, S.A.

AENA.MC

150.45 +4,75 +3,26%
Amadeus IT ..

AMS.MC

78.26 +0,46 +0,59%
Acciona, S...

ANA.MC

75.86 -0,12 -0,16%
Financial S..

XLF

28.74 -0,11 -0,39%
VanEck Vect..

GDX

18.78 -0,15 -0,79%
SPDR S&P 50..

SPY

291.99 -0,22 -0,07%
Vanguard FT..

VWO

41.80 +0,17 +0,41%
Direxion Da..

TZA

8.24 +0,12 +1,48%
Utilities S..

XLU

53.06 +0,22 +0,43%
I cookie ci aiutano i nostri servizi.
il ripristino della password