popolare:

La BCE ha ridotto lo stimolo perché si basa maggiormente sull'inflazione fino al 2%

La Banca centrale europea (BCE) ha ridotto della metà lo stimolo monetario nell'area dell'euro alla fine di ottobre perché si basa maggiormente sull'inflazione per raggiungere il suo obiettivo di tasso vicino al 2%

Francoforte (Germania), 23 novembre (EFE) .- La Banca centrale europea (BCE) ha ridotto della metà gli incentivi monetari nell'area dell'euro entro ottobre perché si basa maggiormente sull'inflazione raggiungere il suo obiettivo di un tasso vicino al 2%.

Nel verbale della sua ultima riunione di politica monetaria, pubblicata oggi, la BCE ha affermato che "una larga maggioranza di membri (del Consiglio di Governo) ha sostenuto "la proposta di ridurre da gennaio gli acquisti di debito fino a 30.000 milioni di euro per altri nove mesi e lasciare una fine aperta al programma di espansione quantitativa.

"L'annuncio di una data di fine potrebbe indurre i partecipanti al mercato di adeguare i prezzi in anticipo, che potrebbe portare ad un indesiderato rafforzamento delle condizioni finanziarie ", secondo il verbale.

Anche il Consiglio direttivo ha ritenuto importante continuare a mostrare la volontà e la capacità di cambiare il programma di acquisto del debito, se necessario, se la situazione peggiora.

La BCE ha deciso il 26 ottobre di ridurre lo stimolo monetario nell'area dell'euro alla metà, fino alla fine del Settembre 2018, e mantenne i tassi di interesse al minimo storico dello 0%.

Ma la porta fu lasciata aperta per fare cambiamenti negli acquisti di debito pubblico e privato nell'area dell'euro se la situazione peggiora.

Ha anche optato per continuare ad addebitare alle banche 0,4% per l'eccesso delle loro riserve di un giorno di prestare a imprese e famiglie e prestano tutto ciò che vogliono fino al 2019.

La BCE ha preso queste decisioni perché le condizioni finanziarie sono stabili, la volatilità sui tassi di cambio è stata ridotta, crescita economica e più fiduciosa che l'inflazione aumenterà.

Alcuni membri erano favorevoli ad annunciare una data di fine precisa per gli acquisti di debito perché è previsto che l'inflazione aumenta, la crescita economica è più forte del previsto, i rischi sono diminuiti e le condizioni finanziarie per l'economia reale sono favorevoli.

A Il membro del Consiglio direttivo ha anche ritenuto che una fine aperta non fosse giustificata a meno che non vi fossero rischi che le pressioni deflazionistiche sarebbero riemerse e sostenuto che il La relazione tra costi e benefici degli acquisti di debito divenne sempre più sfavorevole.

Sebbene fosse riconosciuto che era necessario mantenere l'espansione monetaria e che era importante che il programma finirà in modo ordinato.

commenti 1

?
Non ci sono commenti per questo articolo ancora!
EUR/USD

EURUSD=X

1.1747 -0,00 -0,24%
USD/CHF

CHF=X

0.9581 -0,00 -0,09%
GBP/USD

GBPUSD=X

1.3067 -0,02 -1,54%
USD/JPY

JPY=X

112.5670 +0,09 +0,08%
USD/CNH

CNH=X

6.8451 +0,01 +0,15%
USD/CAD

CAD=X

1.2912 +0,00 +0,06%
IBEX 35

^IBEX

9590.40 +6,70 +0,07%
IBEX MEDIUM..

INDC.MC

15377.30 -38,40 -0,25%
IBEX SMALL ..

INDS.MC

7490.80 +5,90 +0,08%
IBEX TOP DI..

INDD.MC

3047.90 +1,80 +0,06%
FTSE LATIBE..

INDB.MC

1249.20 +9,20 +0,74%
FTSE LATIBE..

INDL.MC

8444.10 +226,10 +2,75%
Abertis Inf..

ABE.MC

18.36 +0,00 +0,00%
Actividades..

ACS.MC

37.83 +1,03 +2,80%
Acerinox, S..

ACX.MC

12.24 -0,03 -0,24%
AENA, S.A.

AENA.MC

150.45 +4,75 +3,26%
Amadeus IT ..

AMS.MC

78.26 +0,46 +0,59%
Acciona, S...

ANA.MC

75.86 -0,12 -0,16%
Financial S..

XLF

28.74 -0,11 -0,39%
VanEck Vect..

GDX

18.78 -0,15 -0,79%
SPDR S&P 50..

SPY

291.99 -0,22 -0,07%
Vanguard FT..

VWO

41.80 +0,17 +0,41%
Direxion Da..

TZA

8.24 +0,12 +1,48%
Utilities S..

XLU

53.06 +0,22 +0,43%
I cookie ci aiutano i nostri servizi.
il ripristino della password