popolare:

Migliora la giustizia sociale in Europa, ma la Spagna continua in posizioni di coda

La ripresa del mercato del lavoro nell'UE ha generato una "chiara ripresa" della giustizia sociale nei paesi membri, ma la Spagna, nonostante un leggero miglioramento, rimane nel caboose dei 28, solo davanti a Italia, Bulgaria, Romania e Grecia, secondo uno studio della Fondazione Bertelsmann.

Berlino, 16 nov. (EFE) .- Il recupero del mercato del lavoro nell'UE ha generato una "chiara ripresa" della giustizia sociale nei paesi membri, ma la Spagna, nonostante un leggero miglioramento, Resta nel vagone del 28, solo davanti a Italia, Bulgaria, Romania e Grecia, secondo uno studio della Fondazione Bertelsmann.

Il "Social Justice Index 2017", pubblicato Alla vigilia del vertice sociale che riunirà i leader europei a Göteborg (Svezia), analizza un totale di 38 criteri sociali ed economici ed è ancora una volta guidato dalla Danimarca, Svezia e Finlandia.

Tutti e tre hanno una valutazione superiore a 7, mentre la Grecia continua a chiudere la lista con 3,7.

La Spagna rimane con un 4,96 - contro il prende il best ranking a studiare la salute e la salute (12 °), ma è nel gruppo dei cinque paesi negli ultimi due delle sei dimensioni della giustizia sociale analizzato: accesso al mercato del lavoro (posizione 27) e equità nell'istruzione (23).

Nella prevenzione della povertà, si colloca al 21 ° posto, così come nella giustizia intergenerazionale, mentre che nella coesione sociale e nella non discriminazione sale alla posizione 16.

Il rapporto afferma che il recupero dei mercati del lavoro nella maggior parte dei paesi membri - il la disoccupazione nel 2016 è scesa all'8,7% nella media dell'Unione, dall'11% nel 2013 - è il "principale motore" del miglioramento delle opportunità di partecipazione, ma anche che i progressi sono fatti a due velocità.

Il divario tra Europa settentrionale e meridionale è ancora ampio e negli stati meridionali in crisi "bambini e giovani continuano ad essere in una importante rischio di povertà ed esclusione sopra la media ".

Nel caso della Spagna, la Fondazione rileva il calo del tasso di disoccupazione al 19,7% nel 2016, da 26,2 registrato nel 2013, ma sottolinea anche che il Paese affronta "importanti sfide politiche per raggiungere una giustizia sociale ampia".

"Nonostante i segni di ripresa della brutale recessione, la più grande di queste (sfide) continua a garantire un accesso equo al mercato del lavoro ", sottolinea il rapporto, puntando in particolare sui disoccupati di lunga durata durata e giovani.

Sebbene vi siano "lievi sintomi" di ripresa nell'area della prevenzione della povertà, non vi sono progressi radicali e, inoltre, "solo in Romania, Lituania e Bulgaria la distribuzione del reddito è più diseguale ", ha detto la Fondazione in un comunicato.

Ci sono ancora deficit nel campo dell'istruzione e, nonostante il Negli ultimi anni, il tasso di abbandono era ancora del 19% nel 2016, secondo solo a Malta.

Come elemento positivo, la Fondazione ha evidenziato il atteggiamento "molto positivo" della popolazione spagnola verso gli immigrati e ha valutato che, nonostante la crisi, le forze populiste e le forze xenofobe non sono proliferate, come negli altri partner Europei.

"In tutta l'UE è necessaria una leadership politica", ha dichiarato il presidente della Fondazione Bertelsmann, Aart De Geus, in una valutazione globale dello studio.

L'indice del 2017 mostra in generale che il rischio di essere colpiti dalla povertà e dall'esclusione sociale, che ha colpito il 24,7% della popolazione europea al culmine della crisi, tra il 2012, è diminuito e 2013, e ora si attesta al 23,4%.

Tuttavia, ricorda che la percentuale rappresenta circa 117,5 milioni di persone e aumenta nei paesi del sud, fino a 35 Il 28,7% dell'Italia o il 27,9% della Spagna.

Il rischio è ancora più alto per alcuni gruppi sociali e il rapporto mostra che il 26,5% dei bambini e dei giovani a rischio di povertà nell'UE, una percentuale che sale al 37,5% in Grecia e al 32,9% in Spagna.

Secondo la Fondazione Bertelsmann, la ripresa dei mercati del lavoro continua aspettiamo che il divario tra Europa settentrionale e meridionale diminuisca in futuro.

EUR/USD

EURUSD=X

1.1747 -0,00 -0,24%
USD/CHF

CHF=X

0.9581 -0,00 -0,09%
GBP/USD

GBPUSD=X

1.3067 -0,02 -1,54%
USD/JPY

JPY=X

112.5670 +0,09 +0,08%
USD/CNH

CNH=X

6.8451 +0,01 +0,15%
USD/CAD

CAD=X

1.2912 +0,00 +0,06%
IBEX 35

^IBEX

9590.40 +6,70 +0,07%
IBEX MEDIUM..

INDC.MC

15377.30 -38,40 -0,25%
IBEX SMALL ..

INDS.MC

7490.80 +5,90 +0,08%
IBEX TOP DI..

INDD.MC

3047.90 +1,80 +0,06%
FTSE LATIBE..

INDB.MC

1249.20 +9,20 +0,74%
FTSE LATIBE..

INDL.MC

8444.10 +226,10 +2,75%
Abertis Inf..

ABE.MC

18.36 +0,00 +0,00%
Actividades..

ACS.MC

37.83 +1,03 +2,80%
Acerinox, S..

ACX.MC

12.24 -0,03 -0,24%
AENA, S.A.

AENA.MC

150.45 +4,75 +3,26%
Amadeus IT ..

AMS.MC

78.26 +0,46 +0,59%
Acciona, S...

ANA.MC

75.86 -0,12 -0,16%
Financial S..

XLF

28.74 -0,11 -0,39%
VanEck Vect..

GDX

18.78 -0,15 -0,79%
SPDR S&P 50..

SPY

291.99 -0,22 -0,07%
Vanguard FT..

VWO

41.80 +0,17 +0,41%
Direxion Da..

TZA

8.24 +0,12 +1,48%
Utilities S..

XLU

53.06 +0,22 +0,43%
I cookie ci aiutano i nostri servizi.
il ripristino della password