La sanzione CE con 34 milioni di euro al cartello delle parti di sicurezza per auto giapponesi

La Commissione europea (CE) ha imposto oggi una multa di 34 milioni di euro a cinque società che forniscono componenti di sicurezza per i marchi automobilistici giapponesi, considerando che hanno partecipato a almeno uno dei quattro cartelli rilevati, che viola le regole della comunità antitrust.

Bruxelles, 22 nov. (EFE) .- La Commissione europea (CE) ha imposto oggi una multa di 34 milioni di euro a cinque società che forniscono componenti di sicurezza per i marchi automobilistici giapponesi. considera che hanno partecipato ad almeno uno dei quattro cartelli scoperti, il che viola le regole della comunità antitrust.

Le società sanzionate sono Tokai Rika, Takata, Autoliv, Toyoda Gosei e Marutaka, fornendo le cinture di sicurezza, airbag e volanti nello Spazio economico europeo costruttori giapponesi Toyota, Suzuki e Honda.

La CE ha detto in un dichiarazione che le cinque società in questione ha ammesso di aver partecipato al cartello e hanno deciso di raggiungere un accordo sul caso.

Takata non è stato multato per tre dei cartelli perché ha rivelato a Bruxelles la sua esistenza, mentre Tokai Rika ha evitato la sanzione di uno di loro, avendo anche rivelato alla Commissione.

"I cinque fornitori multati oggi Alleati per massimizzare i loro profitti dalla vendita di questi componenti ", ha dichiarato il commissario europeo alla concorrenza Margrethe Vestager, aggiungendo che queste pratiche" potrebbero aver sollevato costo di questi componenti per molti di questi produttori, che vendono i loro veicoli in Europa, che possono potenzialmente colpire i consumatori. "

Ha anche sottolineato che" non accetteremo i cartelli questo riguarda i consumatori europei, anche se il cartello è organizzato al di fuori dell'Europa. "

Secondo la CE, queste partnership irregolari tra fornitori possono avere avuto un" effetto " Significativo "nei consumatori nell'Unione europea, dal momento che circa una vettura su undici venduta nell'UE è prodotta da una società giapponese.

Inoltre, ha sottolineato che tutti questi I produttori di automobili giapponesi hanno impianti di produzione nello spazio economico europeo.

L'indagine condotta dalla Commissione in merito ha rivelato l'esistenza di quattro infrazioni separate.

EUR/USD

EURUSD=X

1.1747 0,00 -0,24%
USD/CHF

CHF=X

0.9581 0,00 -0,09%
GBP/USD

GBPUSD=X

1.3067 -0,02 -1,54%
USD/JPY

JPY=X

112.5670 +0,09 +0,08%
USD/CNH

CNH=X

6.8451 +0,01 +0,15%
USD/CAD

CAD=X

1.2912 +0,00 +0,06%
IBEX 35

^IBEX

9590.40 +6,70 +0,07%
IBEX MEDIUM..

INDC.MC

15377.30 -38,40 -0,25%
IBEX SMALL ..

INDS.MC

7490.80 +5,90 +0,08%
IBEX TOP DI..

INDD.MC

3047.90 +1,80 +0,06%
FTSE LATIBE..

INDB.MC

1249.20 +9,20 +0,74%
FTSE LATIBE..

INDL.MC

8444.10 +226,10 +2,75%
Abertis Inf..

ABE.MC

18.36 +0,00 +0,00%
Actividades..

ACS.MC

37.83 +1,03 +2,80%
Acerinox, S..

ACX.MC

12.24 -0,03 -0,24%
AENA, S.A.

AENA.MC

150.45 +4,75 +3,26%
Amadeus IT ..

AMS.MC

78.26 +0,46 +0,59%
Acciona, S...

ANA.MC

75.86 -0,12 -0,16%
Financial S..

XLF

28.74 -0,11 -0,39%
VanEck Vect..

GDX

18.78 -0,15 -0,79%
SPDR S&P 50..

SPY

291.99 -0,22 -0,07%
Vanguard FT..

VWO

41.80 +0,17 +0,41%
Direxion Da..

TZA

8.24 +0,12 +1,48%
Utilities S..

XLU

53.06 +0,22 +0,43%