Il miglioramento dell'occupazione giovanile in Spagna si basa sul lavoro temporaneo, afferma l'OIL

Il tasso di disoccupazione giovanile in Europa occidentale è in diminuzione, in gran parte dovuto a miglioramenti in paesi come Spagna, Francia e Italia, anche se i progressi nel primo paese sono dovuti a particolare per l'espansione del lavoro temporaneo, ha detto oggi l'Organizzazione internazionale del lavoro (ILO).

Ginevra, 20 novembre (EFE) .- Il tasso di disoccupazione giovanile nell'Europa occidentale è in diminuzione, in gran parte dovuto a miglioramenti in paesi come Spagna, Francia e Italia, sebbene i progressi Il primo paese è dovuto in particolare all'espansione del lavoro temporaneo, ha detto oggi l'Organizzazione internazionale del lavoro (OIL).

"La Spagna è caduta molto in basso e ha toccato il fondo, quindi ora Ci sono miglioramenti, principalmente a causa di un relativo aumento del lavoro temporaneo ", ha spiegato in una conferenza stampa il direttore del dipartimento di politica dell'occupazione dell'ILO, Azita Berar Awad. relazione annuale sull'andamento dell'occupazione giovanile.

Secondo le stime dell'OIL, quest'anno la disoccupazione giovanile in Spagna raggiungerà il 39,8%, rispetto al 44,2% nel 2016 e al 48%. % Rispetto all'anno precedente.

La proiezione per il 2018 punti per un tasso del 37,2%.

Tuttavia, Berar Awad ha detto Efe che il miglioramento in Spagna è precaria, Lavoro tutto l'anno e vado da un contratto a breve termine a un altro. "

Questo spiega che, nonostante il miglioramento del tasso di disoccupazione, i giovani in Spagna corrono il rischio reale che persino lavorare in una situazione di povertà.

Se i dati più recenti indicano che nell'Unione europea (UE) i giovani lavoratori poveri rappresentano il 12,5% di tutti dipendenti - rispetto al 9,5% degli adulti - questa situazione minaccia fino al 20% dei giovani lavoratori nel caso di paesi come la Spagna e la Grecia.

La povertà nel lavoro si verifica quando guadagni meno del 60% del reddito medio in un paese.

Questo panorama mostra, secondo l'analisi dell'OIL, che un decennio dopo l'ultima grande crisi finanziaria e economica, i giovani continuano a subire le sue devastazioni.

Il rapporto evidenzia che la disoccupazione tra i giovani (tra i 15 ei 24 anni) nell'Europa occidentale è diminuita dal 19,3% stimato anno al 18,2% attuale, che attribuiva "per sviluppi positivi in ????alcuni paesi con alto tasso di disoccupazione".

La prospettiva è che la situazione in quella parte d'Europa continuano a migliorare e la disoccupazione giovanile si attesta al 17,8% in un anno.

A livello globale, i giovani soffrono di una situazione molto svantaggiosa nel mercato del lavoro e rappresentano oltre il 35% del totale disoccupati nel mondo.

Si stima che ci sono 70,9 milioni i giovani disoccupati nel 2017.

Il tasso di disoccupazione giovanile quest'anno sarà del 13,1% nel lieve aumento rispetto al 13,0% dello scorso anno.

Entro il 2018, si prevede di rimanere stabile alla stessa velocità.

I più alti tassi di disoccupazione giovanile per il mondo Arabi (30%) e Nord Africa (28,8%), seguiti da America Latina e Caraibi.

La regione dell'America Latina e dei Caraibi registrerà il più grande aumento della disoccupazione quest'anno. dal 2004, con un aumento interannuale di quasi un punto percentuale, al 19,6%.

Il motivo principale è la marcata decelerazione della crescita economica, in particolare grandi economie, come Brasile e Argentina, "che hanno trascinato le dinamiche della creazione di posti di lavoro nella regione, che ha smesso di verificarsi negli ultimi anni", ha spiegato Berar. Awad.

In questo contesto, la buona notizia per la regione è che ha la seconda più bassa incidenza di giovani lavoratori poveri, con solo il 10% dei giovani che lavorano in una situazione di povertà moderata o estrema, un tasso simile a quello degli adulti.

"Ciò che deve essere evidenziato in America Latina è un grande miglioramento nella formalizzazione dell'occupazione e il conseguente miglioramento la qualità del lavoro ", ha osservato ricercatore senior dell'OIL, Niall O'Higgins.

Nel frattempo, Berar Awad ha osservato che paesi come il Brasile, l'Argentina, Colombia e Messico hanno adottato politiche per estendere la protezione sociale a coloro che lavorano nel settore informale, nelle piccole imprese e in quelle che svolgono un'attività autonoma.

"Tutto ciò mostra chiaramente il risultato che possono dare politiche pubbliche a lungo termine, almeno da cinque a dieci anni, al di là dei cicli economici ", ha aggiunto.

Il rapporto OIL ha anche evidenziato il doppio discriminazione che colpisce le giovani donne nei mercati del lavoro in tutto il mondo.

Con un tasso di partecipazione delle giovani donne nel mercato del lavoro inferiore del 16,6% quella degli uomini, anche questi hanno un tasso di disoccupazione del 34,4%, rispetto al 9,8% degli uomini della stessa fascia di età.

EUR/USD

EURUSD=X

1.1747 0,00 -0,24%
USD/CHF

CHF=X

0.9581 0,00 -0,09%
GBP/USD

GBPUSD=X

1.3067 -0,02 -1,54%
USD/JPY

JPY=X

112.5670 +0,09 +0,08%
USD/CNH

CNH=X

6.8451 +0,01 +0,15%
USD/CAD

CAD=X

1.2912 +0,00 +0,06%
IBEX 35

^IBEX

9590.40 +6,70 +0,07%
IBEX MEDIUM..

INDC.MC

15377.30 -38,40 -0,25%
IBEX SMALL ..

INDS.MC

7490.80 +5,90 +0,08%
IBEX TOP DI..

INDD.MC

3047.90 +1,80 +0,06%
FTSE LATIBE..

INDB.MC

1249.20 +9,20 +0,74%
FTSE LATIBE..

INDL.MC

8444.10 +226,10 +2,75%
Abertis Inf..

ABE.MC

18.36 +0,00 +0,00%
Actividades..

ACS.MC

37.83 +1,03 +2,80%
Acerinox, S..

ACX.MC

12.24 -0,03 -0,24%
AENA, S.A.

AENA.MC

150.45 +4,75 +3,26%
Amadeus IT ..

AMS.MC

78.26 +0,46 +0,59%
Acciona, S...

ANA.MC

75.86 -0,12 -0,16%
Financial S..

XLF

28.74 -0,11 -0,39%
VanEck Vect..

GDX

18.78 -0,15 -0,79%
SPDR S&P 50..

SPY

291.99 -0,22 -0,07%
Vanguard FT..

VWO

41.80 +0,17 +0,41%
Direxion Da..

TZA

8.24 +0,12 +1,48%
Utilities S..

XLU

53.06 +0,22 +0,43%