Il Messico affronta il turno del NAFTA senza ministri e viene preceduto da nuove minacce

Suona in casa, ma il Messico non sembra avere la possibilità di ottenere progressi che lo avvantaggino in questo quinto round dei negoziati NAFTA che inizia oggi a Città del Messico con un americano. impegnativo e in cui i ministri non parteciperanno.

Messico, 17 novembre (EFE) .- Gioca in casa, ma il Messico non sembra avere la possibilità di ottenere progressi che ti avvantaggeranno in questo quinto round di negoziati NAFTA che inizia oggi nella città di Messico con Stati Uniti 1994 tra Messico, Stati Uniti e Canada, non sembra allontanarsi molto dagli incontri precedenti.

Come riportato dal Ministero dell'Economia del Messico, cercherà di avanzare nel proposte già presentate dai tre partner.

Per la prima volta, i ministri non parteciperanno, un fatto che attribuiscono a un accordo comune in modo che i negoziatori che possono " Continuare ad avanzare nei capitoli chiave "affrontati nel precedente incontro a Washington.

Saranno 30 i gruppi tecnici che analizzeranno" le proposte presentate "in anticipo e informeranno i rispettivi governi.

Sulla carta sembrano esserci molte modifiche. difficile.

In assenza di progressi, si è deciso di estendere il tempo tra un round, estendendo la prevedibile chiusura dei negoziati a marzo 2018.

Proprio questa settimana, il segretario di Il commercio degli Stati Uniti, Wilbur Ross, ha avvertito che la rottura del NAFTA sarebbe particolarmente "devastante" per il Messico e ha chiesto che il paese latinoamericano e il Canada "tornino in sé" e accettare un nuovo patto.

La fine del NAFTA "sarebbe molto più dannoso per loro che per noi", ha detto con durezza.

Il ministro messicano dell'Economia, Ildefonso Guajardo, ha risposto un giorno dopo, ricordando che molte aree degli Stati Uniti, con forti relazioni commerciali con il Messico, sarebbero state interessate da un'eventuale cancellazione del trattato.

Come in altri In alcune occasioni, ha optato per una win-win-win che andrebbe a beneficio delle tre nazioni, ma era anche chiaro: "Nessuno sano di mente può escludere la possibilità di un disaccordo e, quindi, dobbiamo essere pronti per tutti gli scenari. "

Il presidente del Business Coordinating Council (CCE), Juan Pablo Castañón, ha detto a Efe che i datori di lavoro si aspettano progressi in" questioni "discusso in precedenza e la chiusura di capitoli importanti come servizi finanziari, energia o commercio elettronico.

Ma il presidente di questa organizzazione, che fa parte della "stanza accanto" che accompagna il team di negoziazione del Messico, ha riconosciuto che ci sono questioni in cui sembra che "non c'è spazio di manovra".

Questi sono nel piano automobilistico, tessile, agricoltura e composizione delle controversie, dove ci sono le richieste di "invalicabili", ha detto il leader dei datori di lavoro.

Stati Uniti le richieste aumentare la quota di prodotti manufatti nel paese, specialmente nel settore automobilistico, un elemento chiave del patto commerciale.

Si sforza anche di attuare la clausola "tramonto", che obbligherebbe a rivedere questo trattato in forza dal 1994 ogni cinque anni e ne causerebbe la sospensione se nessuno dei suoi tre membri non fosse d'accordo di estenderlo.

In linea di principio, i negoziati saranno prorogati fino Marzo 2018, mesi prima delle elezioni presidenziali in Messico il prossimo luglio.

Ciò aggiunge pressione alle controparti, in particolare il Messico, che può cambiare la direzione politica nelle prossime elezioni.

"Credo che dobbiamo continuare a vedere le basi del negoziato e vedremo se potrà essere risolto prima di marzo, come hanno proposto i negoziatori. molto prematuro avanzare ", ha detto Castañón.

Nel frattempo, il settore commerciale e commerciale messicano, molto dipendente dalle esportazioni verso gli Stati Uniti, rimane in sospeso.

Inoltre, il l'incertezza continua a influenzare il peso, che richiede settimane a 19 unità per dollaro e oscilla al ritmo delle dichiarazioni incrociate.

Se questo mercoledì è svalutato dello 0,94% fino a quando chiudendo a 19,33 pesos per dollaro nell'interbancario, giovedì è salito 1,35% a 19,07.

EUR/USD

EURUSD=X

1.1747 0,00 -0,24%
USD/CHF

CHF=X

0.9581 0,00 -0,09%
GBP/USD

GBPUSD=X

1.3067 -0,02 -1,54%
USD/JPY

JPY=X

112.5670 +0,09 +0,08%
USD/CNH

CNH=X

6.8451 +0,01 +0,15%
USD/CAD

CAD=X

1.2912 +0,00 +0,06%
IBEX 35

^IBEX

9590.40 +6,70 +0,07%
IBEX MEDIUM..

INDC.MC

15377.30 -38,40 -0,25%
IBEX SMALL ..

INDS.MC

7490.80 +5,90 +0,08%
IBEX TOP DI..

INDD.MC

3047.90 +1,80 +0,06%
FTSE LATIBE..

INDB.MC

1249.20 +9,20 +0,74%
FTSE LATIBE..

INDL.MC

8444.10 +226,10 +2,75%
Abertis Inf..

ABE.MC

18.36 +0,00 +0,00%
Actividades..

ACS.MC

37.83 +1,03 +2,80%
Acerinox, S..

ACX.MC

12.24 -0,03 -0,24%
AENA, S.A.

AENA.MC

150.45 +4,75 +3,26%
Amadeus IT ..

AMS.MC

78.26 +0,46 +0,59%
Acciona, S...

ANA.MC

75.86 -0,12 -0,16%
Financial S..

XLF

28.74 -0,11 -0,39%
VanEck Vect..

GDX

18.78 -0,15 -0,79%
SPDR S&P 50..

SPY

291.99 -0,22 -0,07%
Vanguard FT..

VWO

41.80 +0,17 +0,41%
Direxion Da..

TZA

8.24 +0,12 +1,48%
Utilities S..

XLU

53.06 +0,22 +0,43%